Live streaming di eventi

Chiunque trasmetta un evento in diretta su siti web o social media, deve tenere conto delle seguenti condizioni di licenza.

Licenze

Le condizioni di licenza si applicano alla trasmissione di singoli eventi come concerti, DJ set, funzioni religiose, lezioni di danza o di fitness. Ma anche la successiva archiviazione dei live streaming è regolata in queste condizioni di licenza. Il nostro Servizio clienti sarà lieto di rispondere a qualsiasi domanda in questo contesto: customerservices@suisa.ch.

I gestori di piattaforme di live streaming a pagamento sono tenuti a contattare info@suisadigital.li per la licenza.

Vi preghiamo di notare anche gli altri diritti interessati.

Altri diritti: Per i live streaming devono essere rispettati e ottenuti anche i seguenti diritti: 

Diritto di sincronizzazione

Il diritto di sincronizzazione si riferisce al diritto di abbinare un brano musicale a delle immagini – in altre parole, di mettere un sottofondo musicale a un film. Questo diritto è di solito gestito dall'editore dell'opera e non può essere concesso dalla SUISA. È quindi necessario richiedere i diritti per i brani desiderati al rispettivo editore musicale. I dati di contatto dell’editore musicale si trovano, per esempio, sul CD o nella nostra Banca dati delle opere sotto «Avente diritto» nel ruolo «E».

Diritti su registrazioni preesistenti (diritti di protezione affini)

Chiunque usi registrazioni preesistenti nel live streaming (ad esempio da un CD o anche da un file MP3) ha bisogno di un'autorizzazione per farlo. Questi diritti sono di solito amministrati dal produttore della registrazione (il cosiddetto produttore del supporto sonoro, cioè la casa discografica o l'etichetta). È quindi necessario richiedere i diritti per la musica desiderata direttamente al rispettivo produttore di supporti sonori. In determinate circostanze, IFPI Svizzera (organizzazione mantello dei produttori di supporti sonori e audiovisivi in Svizzera) può essere in grado di aiutarvi. 

Domande frequenti e risposte

  • Il live streaming è (di solito) una trasmissione in diretta di manifestazioni musicali o eventi che vengono diffusi in tempo reale su Internet.
    In linea di principio, l'indennità è calcolata come percentuale degli introiti. Se non viene generato alcun guadagno, l'indennità si basa sul totale dei costi o viene corrisposto un compenso minimo. 

    Le informazioni e le condizioni di licenza per i live streaming si trovano al seguente link.

  • I live streaming non commerciali pubblicati da privati su YouTube e/o Facebook/Instagram non necessitano di licenza da parte della SUISA, poiché esistono accordi diretti tra la SUISA ed entrambe le piattaforme (YouTube e Facebook/Instagram). Non commerciale in questo contesto significa che non viene applicato alcun costo per il live streaming o che non è prodotto da o per un'azienda. La SUISA considera non commerciali anche le campagne di raccolta fondi i cui proventi vengono interamente utilizzati per aiutare i bisognosi, così come le funzioni religiose e le manifestazioni associative, purché non vengano richiesti soldi.

  • Sui social media: non appena viene richiesto denaro o se il live streaming viene trasmesso da o per un'azienda.

    Sul proprio sito web: ogni volta che viene eseguita musica protetta, sempre. Eccezione: un interprete (ad es. un gruppo musicale) esegue solo musica scritta al 100% da lui stesso («uso personale»).

  • Spesso ci viene notificato il titolare dei diritti d'autore che ha fatto l'obiezione. In questo caso vale la pena contattarlo direttamente, perché solo in questo modo è possibile scoprire il motivo della segnalazione.

  • Un live streaming archiviato su YouTube viene trattato come tutti gli altri video caricati: I titolari dei diritti possono rivendicare il contenuto dei video («claim») e quindi puntare a far inserire pubblicità. Gli introiti pubblicitari di Youtube vengono poi condivisi con i titolari dei diritti. Ciò è consentito e può essere evitato solo utilizzando del materiale interamente autoscritto/autoprodotto.

  • Dipende: se non si riproduce musica da un supporto sonoro (ad esempio, si trasmettono solo concerti in streaming) si può presumere che lo streaming non venga bloccato. La SUISA è tuttavia responsabile solo dei diritti d'autore e non dei diritti mancanti sulle registrazioni che le label discografiche rappresentano. Quindi, se si riproduce musica da supporti sonori, è necessario contattare anche le label per evitare il blocco.

  • La SUISA sta per firmare un contratto con Twitch. Come per Facebook o Youtube, non è necessaria la licenza della SUISA per i live streaming che diffondete gratuitamente su Twitch. Per i live streaming che non sono gratuiti per gli utenti o che vengono da voi monetizzati, è necessaria una licenza in conformità con le condizioni di licenza per i live streaming.

    https://www.suisa.ch/it/clienti/online/video/live-streaming.html

    Si prega di notare che, oltre ai diritti d'autore, sono necessarie anche le licenze per i diritti di protezione affini (cioè i diritti sulla registrazione, i cosiddetti "diritti master"). Questi dovrebbero essere richiesti in licenza alle label direttamente da voi. Fondamentalmente, si consiglia quindi di non utilizzare musica "nota" su Twitch nei vostri game streaming, in quanto questi possono essere sempre bloccati se sprovvisti di licenza.

  • Al momento questo può essere il caso perché queste piattaforme hanno sistemi di rilevamento delle impronte digitali meno sofisticati di Youtube e Facebook. Tuttavia, è probabile che la situazione cambierà nel prossimo futuro. Ma attenzione: su nessuna di queste piattaforme è consentito lo streaming di musica senza licenza; una violazione può essere punita tramite il blocco del proprio account.

  • Se vengono riprodotti supporti sonori disponibili in commercio, ci si deve aspettare in qualsiasi momento che il live streaming venga bloccato da una label. Fintanto che l'evento viene trasmesso gratuitamente in streaming, si può presumere che i diritti d'autore siano regolati da contratti con Facebook.

  • Solo se si richiede un pagamento, altrimenti i diritti sono regolati dal contratto della SUISA con YouTube.

  • Se vengono riprodotti supporti sonori disponibili in commercio, ci si deve aspettare in qualsiasi momento che il live streaming venga bloccato. Per quanto riguarda i diritti d'autore, è necessario ottenere una licenza in conformità con le condizioni di licenza per i live streaming.

    https://www.suisa.ch/it/clienti/online/video/live-streaming.html

    1. A partire da organo/dal vivo/concerto
      a) sui social media: i diritti sono di solito regolati da contratti tra le piattaforme. Non è necessaria una licenza della SUISA.
      b) sul proprio sito web: i diritti devono essere ottenuti presso la SUISA secondo le condizioni di licenza live-streaming (https://www.suisa.ch/it/clienti/online/video/live-streaming.html)
       
    2.  A partire da supporto sonoro
      a) sui social media: ci si deve aspettare di essere bloccati (vedi anche domanda 6).
      b) sul proprio sito web: oltre ai diritti d'autore, sono necessarie anche le licenze delle label.
  • Sì, è necessaria una licenza secondo le condizioni di licenza live-streaming

    (https://www.suisa.ch/it/clienti/online/video/live-streaming.html)

    Tuttavia, i DJ set contengono anche registrazioni i cui diritti sono detenuti dalla casa discografica o dalla «label». Sui social media, i DJ set sono di solito vietati e bloccati dalle label. Sul proprio sito web, i diritti sulle registrazioni devono essere preventivamente ottenuti direttamente presso le label. Senza una licenza si commette una violazione di questi diritti e si può anche essere perseguibili. L'unica piattaforma attualmente nota alla SUISA che ha firmato contratti per DJ live-streaming con la maggior parte delle principali label è Mixcloud. Si consiglia quindi di pubblicare i DJ live-streaming solo su questa piattaforma

  • Sì, non appena vengono generati degli introiti, lo streaming è soggetto a pagamento.