» SUISA

Coronavirus: La SUISA va incontro ai propri clienti

Dopo una breve pausa durante la scorsa estate, da alcuni mesi il coronavirus è tornato a mettere a dura prova tutta la Svizzera. A essere maggiormente colpiti sono in particolare gli operatori del settore culturale. La SUISA è perfettamente consapevole del fatto che al momento anche molte altre attività patiscono le conseguenze della crisi. Ecco perché ha deciso di andare incontro ai suoi clienti e di modificare le proprie procedure.

 

L’annullamento degli eventi su tutto il territorio non colpisce duramente solo il settore degli spettacoli. A soffrirne sono anche molti autori ed editori di musica, le persone le cui opere vengono utilizzate dai nostri clienti. Dal momento che è stato necessario disdire manifestazioni e tournée, a molti artisti viene a mancare una delle maggiori fonti di reddito.

 

Di conseguenza acquisiscono ancora più importanza gli incassi provenienti dai diritti d’autore per l’utilizzo della musica. Ecco perché anche in questo periodo la SUISA invierà ai propri clienti le fatture per gli eventi e gli utilizzi della musica che non sono stati annullati.

 

Tuttavia la SUISA ha deciso di adeguare alcune modalità alla situazione straordinaria a favore dei licenziatari.

 

Scadenza di pagamento dilazionata

Per le fatture emesse a partire da aprile 2020, i clienti della SUISA beneficiano di un pagamento dilazionato. La nuova scadenza di pagamento figura sulle fatture. Questo trattamento d’eccezione è concesso automaticamente fino a nuovo avviso.


Riduzione per il non utilizzo della musica

In seguito alle ordinanze ufficiali, alcuni utilizzi della musica sono stati e sono ancora resi impossibili. Sia che si tratti di divieto di manifestazioni, chiusura delle attività o impossibilità di svolgere eventi nei ristoranti, al comprovato non utilizzo della musica decadono le indennità per i diritti d’autore.

 

Al fine di dedurre correttamente la riduzione per il non utilizzo, a seconda del caso si applicano procedure diverse per ragioni tecnico-amministrative.

  

Manifestazioni danzanti e ricreative nell’industria alberghiera
Per i clienti che acquisiscono una licenza per manifestazioni danzanti e ricreative nell’industria alberghiera ai sensi della Tariffa comune H, la riduzione può essere in parte detratta automaticamente per tutta la durata della chiusura dell'attività. In tutti quei casi in cui non sia possibile una riduzione automatica sulla base dei dati disponibili, invieremo regolarmente le fatture annue. Se l'importo della fattura risultasse troppo elevato a causa di eventi cancellati, provvederemo ad annullare le fatture e a ridurle all'importo effettivo di utilizzo conformemente al riscontro dei clienti.


Musica di sottofondo

Per i licenziatari di musica di sottofondo soggetti alla Tariffa comune 3a (TC 3a), le date di inattività possono variare notevolmente da esercizio a esercizio. Vista la situazione difficile, la SUISA si mostra comprensiva nei confronti dei propri clienti. Le richieste di rimborso dovute a chiusure ordinate dalle autorità devono di regola essere presentate entro il 15.1 dell’anno successivo per l’anno precedente. In ragione delle persistenti difficoltà, quest’anno il termine viene esteso fino al 31.5.2021.

 

Chiediamo dunque di volerci comunicare le date di inattività tramite il portale clienti:

 

  • Per la Sua notifica la preghiamo di utilizzare il portale clienti .
  • La preghiamo di inserire nel portale clienti una registrazione distinta per ogni segnalazione di chiusura. Per i clienti che hanno dovuto chiudere e riaprire più volte, ci occorre una registrazione a parte per ogni chiusura. 
  • La preghiamo di tenere presente che il rimborso verrà concesso soltanto nella misura in cui nessun collaboratore si trovava presso l’azienda come pure il mancato utilizzo della musica in attesa telefonica oppure su un qualsiasi veicolo aziendale.

Dopo un controllo delle indicazioni fornite, le verrà concesso un accredito conforme alla tariffa comune 3a. Il valore dell'accredito può variare in seguito ad un gesto solidale dovuto alla situazione di Covid-19. L'accredito verrà dedotto nella fattura annuale concernente l'anno 2022. I clienti che entro il 31.05.2021 inseriscono voci nel portale registrazioni per il 2020, ma hanno già ricevuto la nuova fattura per il 2021, possono procedere al rimborso solo con la fattura successiva relativa al 2022.

 

Clienti soggetti ad altre tariffe

I licenziatari soggetti ad altre tariffe che ricevono fatture su base periodica nel quadro di contratti a lungo termine notificheranno il non utilizzo della musica, come di consueto, all’ufficio competente della SUISA i cui recapiti sono indicati sulle fatture. In tal modo, in fase di conteggio finale sarà possibile adeguare l’indennità all’effettivo utilizzo. 

 

Orari di apertura ridotti

A causa della pandemia di coronavirus, gli uffici SUISA di Zurigo, Losanna e Lugano sono eccezionalmente chiusi al pubblico fino a nuovo avviso. Invitiamo a privilegiare i contatti telefonici o per via elettronica. In caso di dubbi o domande, la SUISA resta a disposizione dei clienti telefonicamente dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 13.30 alle ore 17.00. I relativi recapiti sono disponibili

all’indirizzo https://www.suisa.ch/it/clienti.html  

 

 

Restare informati

SUISAblog

Newsletter

La fondazione della SUISA

FONDATION SUISA

Mint Digital Services